BLUE DAYS 2018
BLUE DAYS 2018
 
Sabato, 05.05.2018 – ore 14,00

WORKSHOP with PEE WEE ELLIS

(Solo con registrazione email)

Sabato, 05.05.2018 – ore 21,00

PEE WEE ELLIS ASSEMBLY (US/GB/DE)


Sabato, 12.05.2018 – ore 21,00

RAUL MIDO'N (US)


Domenica, 13.05.2018 – ore 11,30 – Cafè Teatro

MOTHER'S DAY BRUNCH with PAUL STOWE (US)


Venerdì, 18.05.2018 – ore 21.00

PEDRO TAGLIANI & CHRIS GALL (BR/DE)


Sabato, 26.05.2018 – ore 21,00

TREVES BLUES BAND (IT)


BLUE DAYS 2018

BLUE DAYS 2018

BLUE DAYS 2018 - Flyer (~1,2 MB)
 Prevendita biglietti:
www.bluedays.it
A Vipiteno da SANEVA – tel. 340 0593349
Biglietteria serale Teatro Comunale – ore 20,00

Informazioni:
www.bluedays.it
https://www.facebook.com/bluedaysit/

Mercoledì, 23.05.2018 – ore 20,30

Teatro Stabile Bolzano:

”I CAVALIERI. Lo spettacolo che hai deciso tu!”

I CAVALIERI. Lo spettacolo che hai deciso tu!
 di Aristofane
Traduzione, adattamento e regia: Roberto Cavosi
Scene: Andrea Bernard
Costumi: Elena Beccaro
Luci: Massimo Polo
Musiche a cura di Emanuele Dell'Aquila
Con: Antonello Fassari, Andrea Castelli, Fulvio Falzarano, Giancarlo Ratti
e con Mario Sala, Michele Nani, Loris Fabiani, Emanuele Dell'Aquila, Sara Ridolfi

Wordbox Arena ha messo a confronto epoche, stili e generi differenti presentando tre trailer teatrali interpretati dal vivo. A fine serata il pubblico è stato chiamato a scegliere tra I Cavalieri di Aristofane, Il Don Chisciotte di Miguel de Cervantes e J.T.B. del giovane autore Lorenzo Garozzo. Il testo vincitore è ora prodotto dal Teatro Stabile e interpretato, tra gli altri, da una compagnia di fuoriclasse composta da Andrea Castelli, Fulvio Falzarano, Antonello Fassari, Michele Nani e Mario Sala.

I CAVALIERI
Con I Cavalieri del commediografo greco Aristofane non s'indagano solo la commedia e le sue origini, ma anche le demagogiche sfaccettature del mondo d'allora e di oggi. I Cavalieri è un testo scritto nel 424 A.C., ma i suoi protagonisti potrebbero essere molti dei nostri contemporanei. Insomma, un modo per divertirsi, riflettendo paradossalmente sul Nostro Tempo.

Durata 100 minuti, atto unico