Domenica, 03.12.2017 – ore 16,30

20° anniversario “Tun na Kata”

20° anniversario “Tun na Kata” Tun na KataTradizionale concerto d'avvento del gruppo musicale “Tun na Kata” all'insegna del loro ventesimo anniversario con musicisti ospiti

Direzione musicale: Jack Alemanno

Tun na Kata è una band musicale, composta da 8 persone con handicap che sotto la direzione dell'insegnante di musica Jack Alemanno e assistita da altri tre musicisti professionisti compone brani musicali, esegue concerti e pubblica CD.

Entrata libera ad offerta

Lunedì, 04.12.2017 – ore 20,30

TEATRO STABILE DI BOLZANO:

”QUESTA SERA SI RECITA A SOGGETTO”

IL TRIONFO DELLA MAGIA DEL TEATRO

Questa sera si recita a soggetto
 di Luigi Pirandello

Regia: Marco Bernardi
Scene: Gisbert Jaekel
Costumi: Roberto Banci
Luci: Massimo Polo
Con Patrizia Milani, Carlo Simoni
e con (in ordine alfabetico) Emanuele Cerra, Karoline ComarellaCorrado d'Elia, Alessio Dalla CostaAndrea Deanesi, Stefano DetassisSabrina Fraternali, Jacopo GiacomoniPaolo GrossiSebastiano KinigerAlessandra Limetti, Marta Marchi, Max MeranerAntonella Miglioretto, Giampiero Rappa, Giovanna RossiIrene Villa, Riccardo Zini

Hinkfuss, un regista sperimentale e megalomane, tenta di mettere in scena uno spettacolo costringendo i suoi attori a improvvisare la parte sulla base di pochi elementi tratti da un breve racconto di torbida gelosia siciliana. Ma il confl itto tra regista e compagnia esplode inevitabilmente, mentre il pubblico rumoreggia perplesso e scandalizzato: tra divertimento da commedia e discussioni sull'arte teatrale gli attori riescono a cacciare il regista dal teatro e continuano la recita da soli. Con risultati sorprendenti. Ecco la trama di Questa sera si recita a soggetto, un happening teatrale scritto da Pirandello nel 1929 durante il suo esilio volontario a Berlino, dopo lo scioglimento della Compagnia del Teatro d'Arte, da lui fondata, diretta e fi nanziata. Dall'esperienza capocomicale appena conclusa e dal contatto con l'eff ervescente scena berlinese dominata dall'espressionismo, che ben presto avrebbe visto aff acciarsi gli astri di Brecht e Weill, era maturata la terza commedia della trilogia pirandelliana “del teatro nel teatro”, cominciata nel 1921 con Sei personaggi in cerca d'autore. Questa sera si recita a soggetto nasce con un intento polemico e si regge in funambolico equilibrio tra una piccola storia italiana di provincia e l'Europa del teatro dei grandi registi come Max Reinhardt. Una prepotente dialettica di suoni, di luci, di colori, di passioni elementari, dove alla fi ne trionfa la magia del teatro. Un capolavoro di caos organizzato, un testo spiazzante, moderno e antico allo stesso tempo. Vedere questa commedia è un po' come assistere di nascosto alle prove di uno spettacolo, con l'enorme vantaggio che la drammaturgia è progettata e scritta da un autore Premio Nobel per la letteratura.

Durata 165 minuti, atto unico

Lunedì, 04.12.2017 – dalle ore 17,00 alle 19,30

Teatro Stabile Bolzano: Vendita abbonamenti

Presso la cassa del Teatro Comunale Vipiteno

Per tutti i tipi di abbonamento dalle ore 17,00 alle 19,30

Info: Teatro Stabile di Bolzano, Sara Sciortino, 0471 301566

Venerdí, 08.12.2017 - ore 19,00

Serata musicale della Banda Musicale di Vipiteno:

”Das Leben ist ein Wunschkonzert”

Banda Musicale di Vipiteno

La Banda Musicale di Vipiteno Vi invita alla serata musicale “Das Leben ist ein Wunschkonzert”.
Gli ospiti di questa serata potranno scegliere tra brani musicali noti ed i loro brani favoriti creeranno poi in questo modo il programma.

Per prenotare un tavolo si prega di rivolgersi all' Associazione Turistica di Vipiteno - a partire dal 20 novembre 2017 (tel. 0472 765325).

Sabato, 09.12.2017 - ore 20,30

Una storia danzata ricca di fascino e di mistero:

”DOLORES HOTEL - Tango e altre storie”

Compagnia Tango Brujo

DOLORES HOTEL - Tango e altre storie

Ideazione, regia, coreografia: Laura Pulin
Coreografie di tango: Margarita Klurflan e Walter Cardozo
Creato e interpretato da: Walter Cardozo, Cristiano Dall'Ara, Maria Rosa Franzin, Elena Friso, Margarita Klurflan, Sebastian Romero, Claudia Sorgato
Musiche: O. Fresedo, J. D'Arienzo, F. Canaro, P. Tschaikovsky, C. Gounod, F. Salamanca, C. Garcia, B. Herrmann
Musiche originali e montaggio audio: Carlo Carcano
Scene: Isabella Fumagalli e Ilaria Mozzanbani
Costumi: Paola Giorgi
Assistente alla produzione: Eleonora de Logu

Una donna, un vita, e un hotel dove dimorano ospiti davvero speciali. Lo spettacolo racconta una giornata in cui personaggi pittoreschi e chimerici si incontrano e si mescolano con i loro 'bagagli' diversi, con i loro sogni e i loro ricordi. In questo Hotel vecchio e polveroso, gli ospiti troveranno ad accoglierli Dolores, una proprietaria eccentrica e misteriosa, che con la sua vita fatta di continui incontri fugaci, di dolori e follie, renderà il loro soggiorno intenso e indimenticabile.
In scena prendono vita otto personaggi, protagonisti di una trama dai ritmi perfetti, che si conclude con uno spiazzante colpo di scena finale. Atmosfere soffuse, appassionate e seducenti accompagnano gli ignari clienti dell'Hotel nei loro racconti, nelle loro danze e nei loro sorrisi e le suadenti atmosfere 'tangueré catturano lo spettatore coinvolgendolo in una storia danzata ricca di fascino e di mistero.
”Dolores Hotel” è un luogo dell'anima nel quale aleggia un inspiegabile incantesimo nero, dove si celebra il trionfo delle illusioni. E, sulle note di vecchi tanghi, prendono vita vicende e intrecci raffinati e inquietanti.

Organizzatore: Associazione ARCI / Vipiteno

Mercoledì, 13.12.2017 – ore 20,30

TEATRO STABILE DI BOLZANO - CSC CENTRO SERVIZI CULTURALI:

S. CHIARA TRENTO - COORDINAMENTO TEATRALE TRENTINO

”IL SENSO DELLA VITA DI EMMA”

UN ROMANZO TEATRALE, UN AFFRESCO DI QUATTRO DECENNI DI VITA ITALIANA

Il senso della vita di Emma
 di Fausto Paravidino

Regia: Fausto Paravidino
Scene: Laura Benzi
Costumi: Sandra Cardini
Luci: Lorenzo Carlucci
Musiche: Enrico Melozzi
Maschere: Stefano Ciammitti
con Fausto Paravidino, Iris Fusetti, Angelica Leo, Jacopo Bicocchi
e con (in ordine alfabetico) Gianluca Bazzoli, Giuliano CominGiacomo DossiMarianna FolliVeronika LochmannSara Rosa LosillaEmilia PizMaria Giulia Scarcella

Fausto Paravidino, tra le firme più rilevanti della drammaturgia italiana e internazionale, ha scritto per il Teatro Stabile di Bolzano Il senso della vita di Emma, romanzo teatrale di una famiglia che va dagli anni sessanta - quando i genitori di Emma si conoscono - fino ai giorni nostri. Una fitta rete di relazioni tra due famiglie di amici tracciano l'aff resco di quattro decenni di vita italiana. Il tratto pungente e affi lato con cui Paravidino modella i personaggi attraverso i dialoghi, dà vita a un racconto che parla di arte, politica, terrorismo, relazioni, ecologia e scelte. «Siamo all'opening di una galleria, tra i quadri c'è il ritratto di una donna: Emma. Di lei conosciamo solo la sua faccia dipinta. Quanto dobbiamo sapere del soggetto per apprezzare l'opera?» con questa rifl essione Paravidino ci introduce alla storia di Emma, raccontata e agita dalle persone della vita di Emma: la madre, il padre, il fratello, la sorella, gli amici dei genitori, il parroco, una vicina… ma non da Emma. «Emma non parla, perché Emma è scomparsa. Emma è scomparsa volontariamente e le persone della vita di Emma si chiedono perché Emma abbia fatto come sua madre quando era incinta di lei. Allora era scomparsa, era scomparsa perché non sopportava più la sua vita ma sapevano tutti dov'era: era da Clara e da Giorgio, i suoi amici. Emma invece nessuno sa dov'è. Sanno che non ha più il profilo Facebook né il telefono e sanno che è stata avvistata in Kosovo e che ci sono due persone che ricevono notizie di lei. Sanno che sta bene. E che, prima cali la tela, tornerà». Del cast dello spettacolo fanno parte anche otto attori della Compagnia Regionale 2017, iniziativa di Teatro Stabile di Bolzano, Centro Servizi Culturali S. Chiara di Trento e Coordinamento Teatrale Trentino, volta a una dare vita a una compagnia teatrale professionale della regione Trentino Alto Adige attraverso il confronto con i grandi nomi del teatro contemporaneo.

Durata: 120 minuti, intervallo incluso

Sabato, 16.12.2017 - ore 20,00

Concerto d'avvento: “”Advent isch a Leichtn”

Partecipanti:
    Coro Maschile di Vipiteno
    Coro Parrocchiale di Mules
    Familienmusik Waldauf proveniente da Schwaz (Austria)

Coro Maschile di Vipiteno

Coro Parrocchiale di Mules

Familienmusik Waldauf proveniente da Schwaz (Austria)

Adventskonzert: Advent isch a Leichtn

 Ingresso libero

Mercoledì, 27.12.2017 - ore 20,30 Uhr
Giovedì, 28.12.2017 - ore 20,30

JOHANNES STÖTTER - LIGHT LIZARD - THE BODYPAINTING SHOW

Body painting show di Johannes Stötter

Artista, musicista e fine-art Bodypainter

Johannes Stötter - Light Lizard

 Johannes Stötter, 39 anni, l'artista vipitenese, che con il suo pennello riesce a trasformare e a mimetizzare i corpi in qualunque cosa: pietre, tronchi, strumenti musicali, torna ad esibirsi al teatro comunale il 27 e 28 dicembre presentando in esclusiva la sua nuova Performance “Light Lizard”.
Ha iniziato a dipingere i primi corpi nel 2000, e da allora non si è più fermato. Le sue creazioni sono suggestive e molto realistiche.
Egli passa mesi ad organizzare e disegnare i suoi soggetti, ore a dipingere sul corpo dei suoi modelli e pochi minuti a fotografare l'opera finita. Nel 2012 è diventato campione mondiale di Body-Painting-e due volte vice-campione. Al World-Bodypaining Festival a Pörtschach ha vinto il titolo mondiale per la categoria pennello-spugna.
Johannes è richiestissimo per il suo lavoro. Grazie a diversi interventi televisivi e incarichi quest'anno ha girato in diverse parti del mondo tra cui Germania, Sudamerica, Sudafrica, USA, Canado e Spagna. Ha dato anche il suo contributo nell'organizzazione del carnevale di Rio de Janeiro, in Sudafrica, dove collabora anche per il WWF ha prodotto il calendario 2018 con la seconda più grande edizione del mondo 900.000 pezzi. A Ottawa e New York ha collaborato a due grandi campagne pubblicitarie. Attualmente sta lavorando a nuove illusioni, non ancora presentate.

Prenotazione e prevendita biglietti: Associazione turistica di Vipiteno (tel. 0472-765325)
Organizzatore: Associazione turistica di Vipiteno

Venerdì, 29.12.2017 - ore 21,00

”Suggestioni d'Oriente”

Suggestioni d'Oriente
Suggestioni d'Oriente
Suggestioni d'Oriente
Suggestioni d'Oriente
Lasciatevi accompagnare in un viaggio mozzafiato da uno spettacolo unico nel suo genere, capace di portare sul palcoscenico tutte le atmosfere e suggestioni del lontano Oriente.

Dalle ninfe di Bali al suono dei tamburi Giapponesi, passando per il Bodhisattva dalle mille braccia e per i ventagli e i pugnali della danza Coreana, verranno rivelati miti e leggende dei popoli dell'Asia Orientale e del Sud-Est Asiatico.
Con suoni, costumi e coreografie uniche, Dalai Nuur farà rivivere al pubblico la storia millenaria di terre esotiche e lontane, cariche di fascino e mistero, trasmettendogli tutta la magia dell'Oriente.

Prevendita biglietti: Associazione turistica di Vipiteno (tel. 0472-765325)

Organizzatore: Associazione ARCI / Vipiteno